• Home
  • Articoli ed Eventi a Verona
Sostegno Psicologico Verona Verona
Genitori della scuola dell’infanzia: Percorso di gruppo
PROGETTO “CRESCIAMO FAMIGLIA”

"Non hai avuto modo di scegliere i genitori che ti sei trovato, ma hai modo di poter scegliere quale genitore potrai essere"
(M. Wright Edelman)

La crescita del proprio bambino comporta cambiamenti per tutta la famiglia. Di pari passo, cambiano anche le competenze e le richieste fatte ai genitori. In tutto questo, alcuni aspetti sono specifici di ogni famiglia ma molti sono tipici della fase evolutiva che il proprio bambino sta passando e un percorso di gruppo è quindi utile per poter condividere e trovare nuove soluzioni ai piccoli e grandi problemi quotidiani.

Attivare un gruppo sulla genitorialità per genitori con bambini della scuola dell’infanzia, permette inoltre di lavorare sulla prevenzione e sulla promozione del benessere.

Obiettivi del progetto “cresciamo famiglia”

È un tempo dove i genitori possono:

  • Parlare con altri adulti che stanno vivendo la stessa fase di vita;
  • Rafforzare le competenze educative;
  • Riflettere sulle qualità del proprio bambino e sulle competenze genitoriali necessarie per il benessere personale, di coppia e del proprio bambino;
  • Condividere esperienze, difficoltà e preoccupazioni.
Attivazione
  • 4 incontri di gruppo a scadenza quindicinale;
  • Di un’ora e mezza ciascuno;
  • A cui possono partecipare uno o entrambi i genitori;
  • In fascia oraria da concordare;
  • Ad attivazione con un numero minimo di partecipanti.
Il gruppo

Ho realizzato il progetto “Cresciamo famiglia” all’interno della scuola dell’infanzia “G. Nascimbeni” a Castelletto di Brenzone (VR).

Le mamme presenti alla presentazione del progetto sono state entusiaste di poter avere un tempo tutto per loro e si sono attivate per far partire il progetto. Hanno preparato un avviso da portare alle altre mamme e si sono scritte tramite WhatsApp. In questo modo, non era più la scuola o la terapeuta a proporre il progetto ma mamme che chiamavano altre mamme. Al gruppo hanno partecipato 12 mamme.

Durante questo percorso le mamme inizialmente hanno riflettuto sulle caratteristiche del proprio bambino, di loro stesse e sui loro valori: quali sono le 3 caratteristiche principali che è importante che il mio bambino abbia? E per le altre mamme?
Da lì, sono andata ad analizzare quali erano i temi centrali da trattare per queste mamme, in modo da creare un percorso pensato apposta per loro.
I temi che sono emersi sono stati:

  • I capricci;
  • Le regole;
  • Il lettone.

Per approfondire queste tematiche, oltre a nozioni teoriche ho utilizzato tecniche attive: comunicazione dei propri vissuti in gruppo e utilizzo di esempi pratici, lavori in sottogruppo, cartelloni, esplorazione dell’ambiente all’altezza del proprio bambino, role playing per ascoltare le emozioni dei propri bambini e vedere le soluzioni alternative delle altre mamme al proprio problema.

Cosa è emerso
  • Gli obiettivi di comunicazione, riflessione e condivisione sono stati pienamente raggiunti;
  • Le mamme sono state in grado di comprendere quando il significato dei capricci del loro bambino e quando questi sono espressione di bisogni; hanno condiviso fatiche e strategie, trovando modalità più serene di stare con il proprio bambino (es. senza bisogno del cellulare/tablet per fargli fare la colazione, non mangiare a cena);
  • Hanno riflettuto su quali sono le regole nella propria famiglia e trovato modalità per facilitarne la comprensione e il rispetto (es. cosa succede se mamma dice no e papà dice si e quando per sfinimento la mamma dice di sì al capriccio);
  • Sono riuscire a far dormire il proprio bambino nel suo lettino, aiutandolo a potersi sentire sicuro nella propria cameretta e ritrovando l’intimità in coppia.

Visti gli obiettivi raggiunti e il benessere creato dalla condivisione e dall’apprendere nuove nozioni e strategie, le mamme hanno richiesto un ulteriore incontro prima di chiudere il gruppo e hanno richiesto alla scuola la riattivazione del progetto per il prossimo anno.

Conclusioni

Attivare il percorso di gruppo “cresciamo famiglia” è stata un’esperienza importante per le mamme, che hanno potuto condividere emozioni, paure, fatiche, gioie e soluzioni di questa fase evolutiva importante per la loro famiglia.

“Mentre noi cerchiamo di insegnare ai nostri figli tutto della loro vita, loro ci insegnano cosa conta davvero nella vita”
(A. Schwindt)

Dott.ssa Fabiana Zermiani
Psicologa Psicoterapeuta Verona


Psicoconsigli letterari

Scopri il libro del mese

Clicca qui

Dott.ssa Fabiana Zermiani Psicologa Psicoterapeuta
Verona e San Bonifacio

declino responsabilità | privacy e cookies

Iscritta all’all’Ordine degli psicologi del Veneto col n.7864 sezione A dal 16/03/2011
Laurea triennale in Psicologia della personalità e delle relazioni interpersonali, Specializzazione in Psicologia clinico dinamica presso l’Universita degli Studi di Padova
P.I. 04126300237

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2017 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Fabiana Zermiani
© 2017. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.

www.psicologi-italia.it